Blog

Info utili Mauritius

PERCHE VIAGGIARE ALLE MAURITIUS

Mauritius è uno smeraldo scintillante nelle acque turchesi dell’Oceano Indiano che non potrà non affascinarvi. Il contrasto dei colori, delle culture e dei sapori rende l’isola così affascinante da costituire lo scenario ideale per una vacanza indimenticabile. Qui proverete l’esperienza di un lusso mai vissuto prima, un livello di raffinatezza nettamente superiore a quello che può offrivi qualsiasi altra località di vacanza esotica.

A Mauritius scoprirete il vero significato di “bellezza” e questa scoperta vi indurrà a tornare più volte a visitarla. L’isola fu chiamata Mauritius in onore del principe olandese Maurice di Nassau… 

QUANDO VIAGGIARE A MAURITIUS

A Mauritius il clima è tropicale, con una stagione calda e piovosa tra gennaio e marzo, e una relativamente fresca e meno piovosa che va da giugno a settembre.

Questo vuol dire che è un luogo in cui si può tranquillamente andare tutto l’anno – la temperatura media oscilla da una minima di 20 gradi ad agosto a una massima di 30 a gennaio, e il mare è abbastanza caldo per farci il bagno dodici mesi su dodici.

COSE DA FARE E VEDERE A MAURITIUS

  • Port Louis, la capitale cosmopolita di Mauritius, venne fondata nel 1735 dal governatore francese e pioniere Bertrand-François Mahé de La Bourdonnais. Situata sulla costa nord-occidentale dell’isola, Port Louis è la capitale amministrativa e commerciale. Brulicante di folla durante il giorno, la città è ricca di tesori culturali e storici da non perdere. Oltre al mercato centrale, vero punto di riferimento per chi vuole sentirsi vicino all’anima di Mauritius, Port Louis vanta molti siti storici tra cui il Champ de Mars, il più antico ippodromo dell’emisfero australe.
  • Il giardino botanico di Pamplemousses è senza dubbio una delle attrazioni più visitate di Mauritius. Creato oltre 300 anni fa dal famoso botanico francese Pierre Poivre, il giardino è il più antico dell’Emisfero Australe e vanta una miriade di piante autoctone. La palma Talipot o Corypha umbraculifera è di particolare interesse: la leggenda dice che fiorisce solo una volta ogni sessant’anni prima di morire. Anche l’orto botanico di Curepipe merita una visita. Creato nel 1870, è il secondo più grande giardino botanico di Mauritius. Il giardino ospita alcuni alberi rari e altre piante autoctone. Qui troverai gente del posto che pesca nel fiume che attraversa i giardini e un lago circondato da palme Nandia
  • Chamarel :La meraviglia geologica dell’isola negli altopiani di Chamarel è un’attrazione turistica sin dagli anni ’60. Causate dall’ossigenazione minerale, le sue dune multicolori di sabbia vulcanica ricca di minerali – con sfumature di rosa, verde, rosso mattone, arancio, viola e grigio – si vedono al meglio all’alba e al tramonto. Le cascate di Chamarel sono anche uno spettacolo da ammirare: non per niente sono considerate le più belle di Mauritius
  • Trou aux Cerfs il vulcano dormiente più famoso di Mauritius. Da lì si ha una fantastica vista a 360° dell’altopiano dell’isola.
  • Immersioni :Con i suoi 330 chilometri di costa circondati da una barriera corallina che protegge le lagune turchesi dell’isola, Mauritius offre esclusive esperienze subacquee ai suoi visitatori, tutto l’anno. Da non perdere la Cattedrale – una delle immersioni più popolari a Mauritius. Situata al largo di Flic-en-Flac, sulla costa occidentale dell’isola, è circondata da uno scenario incredibile. Tra gli altri siti popolari troviamo Gunner’s Coin, dove è possibile incontrare grandi pesci pappagallo a ogni immersione; Whale Rock (da 26 a 38 metri di profondità) dove i più fortunati possono trovarsi faccia a faccia con uno squalo martello; e Holt’s Rocks (da 16 a 25 metri di profondità) il cui nome suggerisce la formazione di enormi rocce sotto la superficie del mare. I principianti possono optare per il Blue Bay Marine Park nel Sud-Est, ideale per chi è appena agli inizi. L’unicità delle immersioni a Mauritius è data dalla vicinanza alla costa. Anche se la maggior parte dei siti di immersione più impegnativi si trovano al di fuori della barriera corallina, si possono comunque raggiungere con un giro in barca di soli 20 minuti.

INFO GENERALI

  • Documenti e Visti : Se viaggi con un passaporto italiano: Non necessiti di un visto per entrare a Mauritius. Il tuo passaporto deve avere validità residua di almeno 6 mesi e almeno una pagina vuota. La dogana timbrerà il tuo passaporto che ti consentirà la permanenza per 60 giorni.

Tasse : non sono previste tasse di uscita ( soggetto a variazione ).

COSA METTERE IN VALIGIA?

Consigliamo : abbigliamento comodo, sandali per il mare (ci sono molti coralli) , crema solare, occhiali da sole, cappello e k-way. Uno Zaino per partire a scoprire l’isola. Le maschere e pinne, sono spesse fornite dagli hotel, quindi valutate voi se portarle o meno.

INFO GENERALI

La Lingua : quasi tutti parlano almeno tre lingue: creolo, inglese e francese. In più molti tassisti parlano altre lingue europee (tra cui l’italiano)

La valuta : la moneta locale è la rupia mauriziana. L’ euro viene accettato quasi ovunque, ma conviene sempre pagare in Rupie, dato che si spende di meno. Cambiate i soldi negli uffici di cambio o nelle banche (1 € = circa 40/43 Rupie).

Fuso Orario : rispetto all’ora solare italiana quella di Mauritius è avanti di 3 ore, mentre durante la nostra ora legale la differenza diventa di 2 ore.

Prese di corrente : è a 220 V e si consiglia di munirsi di adattatore.

ESCURSIONI IN LOCO